Come abbassare la pressione minima senza farmaci

Scopriamo insieme come abbassare la pressione minima

Come sappiamo la pressione troppo alta è pericolosa. E quella più difficile da regolare è proprio la minima. Oggi vedremo come abbassare la pressione minima, senza dover ricorrere ai farmaci. Hai provato a ridurre il sale e ti sei anche medicato contro l’ipertensione, ma niente, la pressione ancora non scende. Può essere stress, mancanza di sonno, sovrappeso.

Ci sono molti fattori che possono influenzare l’alta pressione, ma la buona notizia è che l’ipertensione può essere controllata senza ricorrere alle medicine. Vi diciamo come, eccovi a continuazione, alcuni consigli. Premettiamo che questo articolo non pretende in alcun modo di sostituirsi al proprio medico. Ma se sei una persona aperta mentalmente, potresti, con tutte le cautele, voler provare dei metodi per riuscire a combattere l’ipertensione, privi di effetti collaterali.

I bagni di sole, abbassano la pressione

Sapevi che i raggi del sole ti aiutano a sintetizzare la vitamina D, e che la vitamina D è molto necessaria per controllare la pressione? Infatti, i ricercatori dell’Università del Michigan (USA) hanno concluso che le donne che raggiungono la menopausa con carenza di vitamina D sono ad alto rischio di ipertensione. Una buona ed efficace terapia che io stesso seguo è a base di vitamina D. Prendete una fiala di D Base da 100.000 unità, una volta alla settimana. Eccovi una pagina dove potete visionare e acquistare degli integratori di vitamina D.

Ascolta musica rilassante

Uno studio dell’American Society of Hypertension ha scoperto che ascoltare musica rilassante o tranquilla, come la musica classica, per almeno 30 minuti, mentre si respira profondamente,  migliora i valori di ipertensione lieve. Quindi ascolta 30 minuti al giorno, la tua musica preferita, inspirare, espirare e “aprire” le orecchie.

Le tecniche di rilassamento, aiutano

Quando siamo stressati, la frequenza cardiaca accelera, questo è perché il corpo rilascia adrenalina in modo da poter essere in guardia. Tecniche di rilassamento, che aiutano a rallentare, come lo yoga, il taichi, possono aiutarti a incanalare lo stress e ridurre i valori pressori. Sono tecniche che sono state ampiamente dimostrate. E sono in grado di portare al rilassamento. Impara a superare lo stress.

Una corretta quantità di sonno è importante

Se le circostanze lo consentono, non sprecare un’ora di sonno. Quando dormi, la pressione sanguigna diminuisce mentre il tuo cuore si rilassa. Inoltre, secondo i ricercatori dell’Università di Chicago (USA), il rischio di ipertensione può aumentare del 37% se si ottiene qualche ora di sonno in meno di quanto si dovrebbe, per cinque anni di fila. Qualcosa di simile accade alle persone che hanno apnea del sonno, il loro rischio di ipertensione aumenta del 30%. Se fai fatica ad addormentarti, potresti provare a seguire gli utili consigli che trovi in questo articolo.

Più esercizio meno pressione

Sappiamo tutti che l’esercizio fisico è fondamentale per restare sani, ma non tutti sanno che è essenziale per abbassare la tensione senza prendere pillole. Infatti, si stima che facendo regolarmente esercizio aerobico (ciclette, bicicletta, corsa) la pressione si abbassa 4.6 mmHg, e prendendo meno sale, 3.6 mmHg. E lo previene anche, dal momento che l’esercizio può ridurre il rischio di ipertensione del 70%.

Aumenta il consumo di potassio

La rimozione del sale è quasi la prima cosa che il medico di solito raccomanda. Tuttavia, solo 2 persone su 10 sono sensibili al sale e possono migliorare con questa misura. Recenti studi raccomandano di aumentare l’assunzione di alimenti ricchi di potassio piuttosto che ridurre drasticamente il sale. I più ricchi sono frutta (banana) e verdure (bietola, spinaci, cavolo). Altri sarebbero latticini, legumi, funghi (funghi) e noci.

Attenzione allo zucchero

Uno studio pubblicato sulla rivista Open Heart indica che lo zucchero può essere più dannoso del sale per la pressione. E soprattutto lo sciroppo di mais (fruttosio) utilizzato in alimenti elaborati, succhi industriali e bevande analcoliche. Secondo questa ricerca, se il 25% delle calorie nella dieta provengono da zucchero, il rischio di morte per malattia cardiovascolare aumenta di tre in quanto aumenta significativamente la tensione. Infatti lo zucchero viene annoverato dalla scienza tra i 4 veleni bianchi da evitare.

Fai un’integrazione di vitamina C

Le persone con bassi livelli di vitamina C tendono ad avere la pressione sanguigna più alta. Quindi, per prevenire l’ipertensione non vale la pena includere degli alimenti con molta vitamina C. Tra questi arance e limoni dal momento che, oltre ad essere una fonte di questa vitamina, sono ricchi di riboflavina, pigmenti antiossidanti che migliorano la permeabilità dei capillari venosi, che migliora la pressione.

Commenta con Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *