Cistite interstiziale. 7 rimedi naturali

7 cure naturali per la cistite interstiziale

La sindrome del dolore alla vescica, meglio conosciuta come cistite interstiziale è un’infiammazione che colpisce la vescica. Le cause di questa malattia però non sono ancora del tutto chiare. Quello che sappiamo con certezza è che non ha un’origine batterica come la cistite batterica. La cistite interstiziale invece ha la sua origine in certi componenti batterici intestinale, che fuori controllo, attaccano la vescica. Vediamo ora quando possiamo sospettare di avere la cistite interstiziale.

Pancia gonfia e pipi frequente

Essa colpisce prevalentemente le persone tra i 30 e i 50 anni, aggredendo più frequentemente le donne. Uno dei primi sintomi che ci dovrebbe allertare è proprio la pancia gonfia e pipi frequente. Infatti i soggetti che ne sono affetti provano un impellente bisogno di urinare, accompagnato da dolore e ventre gonfio.

Questa malattia se non trattata può portare a complicanze sgradevoli. Ha un impatto negativo sul tuo stile di vita, sul tuo lavoro e le tue relazioni. Nelle donne i sintomi spesso aumentano durante le mestruazioni. Esistono delle cure naturali per la cistite interstiziale?

Integratori naturali dove acquistarli

Ora andremo a vedere alcune cure naturali per sconfiggere la cistite interstiziale. Questi rimedi naturali, non sono altro che degli integratori che possiedono sostanze naturali estratte dalle piante. Vi forniremo a continuazione i nomi dei più efficaci contro questa malattia. Ogni nome sarà linkato, al sito dove potrete acquistarli.

In questo modo potrete rapidamente trovare quello che va meglio per voi. Sia chiaro però che noi di Vita Salutare, in nessun momento vi consigliamo di rinunciare ai controlli medici. Anzi quelli sono importanti per stabilire il vostro tipo di cistite. Noi vi suggeriamo soltanto delle cure efficaci del tutto naturali.

Cistite interstiziale d mannosio

Il D mannosio è uno zucchero semplice che non può mai mancare in casa di chi soffre di cistite. Questo fantastico rimedio naturale non fa altro che creare una sostanza attaccaticcia che quando arriva nella vescica intrappola i batteri colpevoli dell’infezione e gli espelle con l’urina. Non solo il D mannosio è in grado di ripristinare lo strato protettivo della mucosa vescicale, impedendo ai batteri di annidarsi sulle pareti della vescica.

Uva ursina

 L’uva ursina è ricca di flavonoidi, tannini, arbutina. Viene chiamata in questo modo perché è un frutto di cui vanno ghiotti gli orsi. Ha un’azione su più fronti. Infatti calma il bruciore, attenua spasmi e dolori e riduce lo stimolo alla minzione. Particolarmente consigliata l’assunzione con dell’acqua tiepida. Questo attiverà l’effetto dell’arbutina, la potente sostanza disinfettante contenuta all’interno dell’uva ursina.

Mirtillo rosso o Cramberry

Il mirtillo rosso o Cramberry è ricco di flavonoidi, antocianosidi, acido citrico e acido malico. E oltre a svolgere un’azione anti adesiva per i batteri, riesce con le sue proprietà appena citate a disinfettare completamente le pareti della vescica. Il Cranberry  inoltre svolge un’azione antiossidante sulle componenti di colesterolo LDL contribuendo a limitare l’aterosclerosi vascolare, protegge vasi e capillari a livello della micro circolazione a beneficio dei nostri occhi.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è in grado di alcalinizzare il nostro organismo. Sappiamo che i batteri proliferano in un’organismo acido. Per alcalinizzare al massimo il vostro corpo, bevete un bicchiere d’acqua aggiungendo un cucchiaio di bicarbonato, 5 volte al giorno.

Se volete potete approfondire qui tutti gli effetti benefici del bicarbonato di sodio sulla nostra salute. Per chi è anche affetto da ipertensione, è consigliato lo stesso trattamento ma con il bicarbonato di potassio, che ha gli stessi effetti alcalinizzanti e in più il potassio è tonico per le arterie.

Semi di pompelmo

Se la flora batterica della vostra cistite interstiziale, è piuttosto numerosa, ci vorrà per forza un’antibiotico. Per fortuna la natura ci viene incontro anche in questo caso, con questo splendido antibiotico naturale. I semi di pompelmo possono sconfiggere ceppi come l’escherichia coli, stafilococchi e streptococchi, salmonella, ma anche contro funghi e virus. L’estratto di semi di pompelmo, va usato anche come prevenzione, ad esempio d’estate, prima di partire per il mare, per proteggere l’organismo davanti a qualsiasi possibile infezione.

Peduncoli di ciliegio

I peduncoli di ciliegio sono ricchi di acido malico, sali di potassio, flavonoidi, tannini, vitamina A, vitamina C e polifenoli. Aiutano a contrastare la ritenzione idrica, aiutandoti a liberare la vescica. Inoltre esercitano una forte azione sedativa sulle pareti vescicolari alleviando i dolori di che è affetto da cistite interstiziale.

La serenoa repens

La serenoa repens è un’ottimo rimedio naturale ad ampio spettro ed è ricco di flavonoidi, tannini, acido antralico, fitosteroli.  La Serenoa esplica un’attività antinfiammatoria, spasmolitica sulla vescica e sull’uretra. Sugli uomini la serenoa stimola anche la ghiandola prostatica, per cui è consigliata, anche in casi di prostatite.

La calendula

Svolge attività antisettica, antibatterica, lenitiva, rinfrescante, cicatrizzante, la calendula è in grado di riequilibrare la flora batterica vaginale, disinfettando e lenendo il dolore delle vie urinarie.

Considerazioni finali

Come vedete la natura ci viene sempre incontro per curare ogni nostra patologia. Sta a noi informarci e cercare di capire quali siano i rimedi naturali migliori per noi. Se hai trovato utile questo articolo ti chiediamo di condividerlo tra i tuoi contatti. Aiuterai altri che sono nella tua stessa situazione e aiuterai noi a farvi arrivare queste preziose informazioni.

 

Commenta con Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *