Prostata ingrossata cibi da evitare

Prostata ingrossata cibi da evitare. Scopri quali sono

La prostata è una ghiandola appartenente al sistema riproduttivo maschile, che si trova dietro la vescica e la sua funzione principale è la produzione di sperma. Di solito è una dimensione molto piccola, tuttavia, nel corso degli anni, può incendiarsi e iniziare a causare diversi inconvenienti. Comunemente la prostata infiammata o prostatite come è noto in campo medico, comincia ad apparire negli uomini oltre i 45 anni e una buona dieta è indispensabile per la sua prevenzione. A differenza vi diciamo quali sono i sintomi di prostatite e gli alimenti dannosi per la prostata infiammata, in modo da poterli evitare e migliorare la vostra salute.

Sintomi della prostatite

La prostata infiammata o prostatite è l’infiammazione di quell’organo maschile, di solito è come una sorta di difesa del corpo contro batteri, infezioni o lesioni, tuttavia è una condizione che deve essere valutata e trattata da uno specialista per evitare complicazioni future. Questa infiammazione della prostata può essere acuta o cronica, a seconda della sua durata che può variare da un paio di settimane a mesi. I sintomi possono cambiare tra i diversi tipi di prostatite, cioè, a seconda che sia acuta o cronica:

Sintomi della prostatite acuta

Di solito si verifica a causa di un’infezione batterica all’interno della prostata ed è descritto come acuto perché dura un paio di settimane o poco più, è di breve durata. Tra i sintomi ci sono:

  • pesantezza in basso addome, che può diventare dolore
  • Difficoltà a urinare
  • Sensazione di pienezza nella vescica anche dopo andare in bagno
  • Debole espulsione dalle urine
  • Febbre
  • Sangue nelle urine o nello sperma
  • Dolore lombare
  • Incontinenza urinaria
Sintomi della prostatite cronica

È considerata cronica quando i sintomi precedentemente denominati non si fermano dopo un mese di trattamento, richiedendo una visita medica urgente per escludere ulteriori complicazioni. Per il trattamento di questi sintomi, è importante incominciare dall’alimentazione. Infatti ci sono alcuni alimenti che sono dannosi per la prostata infiammata, che peggiorano questa sintomatologia, ed è consigliabile evitare.

Prostata ingrossata cibi da evitare

Ci sono dei cibi antinfiammatori ma ci sono anche degli alimenti che potrebbero infiammare la prostata. Questi sono gli alimenti dannosi per la prostata infiammata che si deve evitare di mangiare se si vuole stare meglio rapidamente ed evitare gravi danni.

  1. Grassi saturi: questo include tutto ciò che contiene grassi da animali come burro, formaggi, creme e carni bovine e carne di maiale. Questi alimenti tendono a peggiorare i processi infiammatori e irritano molto di più l’organo in questione; Si consiglia di ridurre l’assunzione se si soffre di questo problema.
  2. Alcol e altre bevande: bevande alcoliche e altre come caffè, tè nero e bibite a base di Cola sono altamente irritanti e secondo gli studi, insieme a tutte le bevande ad alto contenuto di zuccheri, sono una delle principali cause che favoriscono l’emergere del cancro alla prostata. Evitare il consumo di questi prodotti se si soffre di prostatite.
  3. Latticini: a causa degli ormoni utilizzati nell’allevamento dei bovini a livello industriale, i latticini o gli alimenti a base di essi possono influenzare gli ormoni che controllano la prostata e portano ad una crescita anormale o un peggioramento dell’infiammazione.
  4. Zucchero: questo alimento è uno dei più dannosi, dal momento che è stato dimostrato che è uno dei principali fattori della comparsa di tumori. Tuttavia, il suo consumo eccessivo genera alterazioni nel glucosio e nell’insulina della persona, rendendola più incline a soffrire di problemi cardiaci e cancro alla prostata.
Prostata ingrossata alimenti benefici

Proprio come ci sono cibi non raccomandati in questo caso, ci sono quelli che favoriscono il recupero di questo problema. Questi sono alcuni dei cibi buoni per la prostatite o l’infiammazione della prostata:

  1. Noci e semi: frutti come mandorle, noci e nocciole sono ricchi di antiossidanti e di grassi sani e necessari per il nostro organismo. Aiutano a controllare l’azione dei radicali liberi nelle cellule e ad eliminare i grassi trans. Nel caso dei semi, grazie al suo alto contenuto di zinco è un eccellente antinfiammatorio. Optare per semi di girasole o i semi di zucca.
  2. Tè verde: gli studi hanno scoperto che contiene elevate quantità di licopene, una sostanza che aiuta a prevenire fino a 55% la condizione di cancro alla prostata; Aiuta anche a ottenere uno sperma di qualità.
  3. Carni bianche: qui ci sono carni come il pollo (in particolare il petto), il tacchino, i filetti di pesce e l’uovo. Contengono grassi omega 3, più sani e sono una grande fonte di proteine.
  4. Frutti: per lo più i frutti sono alimenti più sani, tuttavia, nel caso della prostata, anguria, guava e papaya sono ideali per ridurre l’infiammazione, grazie al loro alto contenuto di vitamina A, C e licopene.
Integratori per prostata ingrossata

In commercio esistono diversi integratori che promettono di dare sollievo ai sintomi dell’ipertrofia prostatica benigna, anche se purtroppo spesso i claim pubblicitari non sono supportati da una ricerca di qualità.

A fare eccezione è la serenoa repens (palma nana, o saw palmetto), un estratto vegetale che dispone invece di una buona letteratura; la molecola, che peraltro si ritrova anche in prodotti registrati come farmaci (per esempio Permixon e Saba), esplica i suoi effetti prevalentemente in termini di miglioramento dei sintomi e dispone di un buon profilo di tollerabilità, con rari effetti sul apparato digerente ed effetti collaterali nulli sul sistema riproduttivo.

Commenta con Facebook

2 Comments on “Prostata ingrossata cibi da evitare”

  1. Hola ! Ho seguendo blog per un lungo periodo ora e finalmente il coraggio il coraggio di andare avanti e
    darvi un gridare da Dallas Tx ! Volevo solo dirvi
    dire continuate così eccellente lavoro! Maramures Grazie, buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *