Piantare aglio e auto produrlo

In questo articolo abbiamo già affrontato l’argomento sulle fantastiche proprietà dell’aglio. Solo per citarne alcune, l’aglio è un potente antibiotico. E’ afrodisiaco, aiuta a regolare la pressione a chi soffre di ipertensione. Come dicevamo giustamente in quel articolo l’aglio è afrodisiaco, depurativo, antipertensivo, antibiotico, antisettico, antitumorale, antiossidante, antibatterico, dimagrante, e un lungo ecc. Per questo motivo oggi andremo a vedere come possiamo piantare aglio per produrlo in casa.

Piantare aglio, come procedere

Per piantare aglio, praticamente abbiamo due modi. Il primo consiste nel acquistare i semi d’aglio dal vostro garden di fiducia e piantarli in terra o in un vaso. Questo metodo però io lo scarterei a priori perché poi dovrete aspettare molto a lungo prima di cogliere i frutti del vostro lavoro. Un’altro metodo (il mio preferito) consiste nell’utilizzare uno spicchio d’aglio. Ed è di questo sistema di coltivazione dell’aglio che oggi vi voglio parlare.

Per piantare aglio, basta uno spicchio

Innanzitutto se non avete la pazienza di leggere questo articolo, vi consiglierei questo video prodotto da me dove spiego passo passo come piantare aglio in vaso. Ma torniamo a noi. Se volete piantare il vostro aglio potete farlo in terra se disponete di un appezzamento di terra, oppure in vaso o meglio ancora come spiego in questo articolo in una fioriera dove crescerà rigoglioso. Ogni modo vediamo subito come fare, utilizzando il metodo dello spicchio.

Come piantare lo spicchio d’aglio

Prendete una testa d’aglio e scegliete degli spicchi i più grandi ponendo attenzione che non abbiano nessuna macchia che denoti un eventuale inizio di marcescenza. Separateli e sceglieteli in base a quante teste d’aglio volete ottenere. Ogni spicchio vi darà una testa d’aglio. Una volta scelti, togliete la loro scorza superficiale e interrateli, uno per vaso se il vaso è piccolo, facendo attenzione che la punta dello spicchio sia in su. Interrateli fino al 90% lasciando un pezzettino della punta scoperta. Nel giro di pochi giorni dovreste vedere spuntare la piantina.

Quando cogliere l’aglio

Potete raccogliere la testa o le teste d’aglio (a seconda degli spicchi piantati), quando vedrete che la parte della pianta in superficie si sarà completamente seccata. Tutto il processo porterà via all’incirca 3 mesi, per cui se lo piantate ora (Maggio 2020), per metà fine Agosto dovreste avere le vostre teste d’aglio. Se avete in progetto di allontanarvi una settimana da casa vostra, per via delle vacanze o altro, in questo video vi spiego come crearvi dei vasi auto innaffianti, dove potrete tranquillamente piantare il vostro aglio.

Leave a Reply