Acido ascorbico, dose giornaliera di vitamina c

Le funzioni del acido ascorbico

L’acido ascorbico o vitamina c è una vitamina essenziale e che non deve mai mancare per il corretto funzionamento del nostro organismo. Avevamo già scritto sugli alimenti più ricchi di vitamina c, ma per proteggerci da certi disturbi, avremo bisogno di dose più alte di questo elemento.

Acido ascorbico, quale dosaggio?

La moderna medicina ci indica il fabbisogno giornaliero di vitamina C, o acido ascorbico, in circa 90 mg per gli uomini e circa 70 mg per le donne. Ma se vogliamo essere in piena salute, queste dose non copriranno il nostro vero fabbisogno. Se volete scoprire il dosaggio giornaliero ottimale di acido ascorbico, che serve per avere una copertura integrale, continuate a leggere.

Benefici della vitamina c

La vitamina C è coinvolta in molte reazioni del corpo e ha un ruolo importante nel mantenimento della salute, nella lotta contro le infezioni, nella riduzione degli effetti dello stress e del sistema immunitario, essendo anche un potente antiossidante. Quando somministrato in dosi elevate ha un effetto terapeutico.

Indispensabile nel curare lo scorbuto

Allo stato attuale, è raro vedere casi di scorbuto nelle nazioni avanzate, anche se le forme lievi possono essere riscontrate in persone che, anche se prendono la vitamina C, non stanno ottenendo tutto il dosaggio di cui avrebbero bisogno. Queste persone hanno un aspetto malaticcio, bassa energia, affaticamento e dolori articolari intermittenti. Le gengive sono doloranti e sanguinano facilmente, il naso sanguina anche facilmente e sviluppano facilmente sanguinamento sulla pelle (lividi e ematomi).

Funzioni della vitamina c

La vitamina C è indispensabile per un gran numero di reazioni nel nostro corpo. Ecco alcuni esempi delle sue funzioni:

  • È coinvolta nella sintesi del collagene, che è una componente essenziale della pelle, ossa, e dei legamenti e tendini. Il collagene è anche parte della parete dei vasi sanguigni, gengive, cuoio capelluto e cornea, così come il tessuto connettivo che avvolge muscoli e organi.
  • Le ghiandole surrenali contengono più vitamina C di qualsiasi altro tessuto nel corpo. Lì, è usato per sintetizzare adrenalina e noradrenalina e vari ormoni steroidei. Pertanto, durante i periodi di stress aumentano le esigenze di vitamina C.
  • La vitamina C è necessaria per riparare i tessuti danneggiati e i globuli bianchi ne hanno bisogno per combattere le infezioni. Quando la vitamina C è scarsa, i linfociti sono in grado di trattenere abbastanza vitamina C da lasciare il resto dei tessuti del corpo senza un adeguato approvvigionamento.
Potrebbero servire anche 7 grammi al giorno

Quando una persona è malata, il loro fabbisogno di vitamina C può essere fino a 7000 mg (7 grammi) al giorno, una cifra che è ben al di sopra delle esigenze giornaliere raccomandate, che sono 100 mg al giorno.

Aiuta a curare la cataratta

La lente dell’occhio ha anche bisogno di una grande quantità di vitamina C per rimanere fluida e trasparente. Nei casi di cataratta, la quantità di vitamina C presente è bassa, mentre alte dosi di questa vitamina aiutano a prevenire e trattare la cataratta.

Rallenta i processi neuro degenerativi

Il cervello è anche ricco di vitamina C, ma nel corso del tempo la sua concentrazione diminuisce. La sua funzione nel cervello è quello di proteggere i neuroni da processi distruttivi.

La vitamina C distrugge l’istamina, quindi dovrebbe essere usata in qualsiasi malattia che comporti alti livelli di istamina: ustioni, punture, lividi e reazioni allergiche.

Disintossica il corpo

Inoltre, la vitamina C scioglie il colesterolo aumentando la sua solubilità, rimuove il calcio dalle placche di calcio accumulate nelle arterie e aiuta a disintossicare il corpo da metalli come mercurio, piombo o cadmio.

In alte dose distrugge i virus

La vitamina C rafforza il sistema immunitario, neutralizza i radicali liberi e, in dosi molto elevate, distrugge i virus.

Aiuta i tossici a lasciare l’eroina

I fumatori sono spesso carenti in questa vitamina. Una sigaretta neutralizza circa 25 mg di vitamina C, quindi i fumatori hanno bisogno di una dose più alta di questa vitamina rispetto ad altre persone. La vitamina C in dosi elevate, insieme alla vitamina B e alle proteine, aiuta i tossicodipendenti a smettere di eroina senza sindrome da astinenza.

Riduce il rischio di morte del 42%

Solo 500 mg di vitamina C al giorno riduce il rischio di morte per malattie cardiache del 42% e il rischio di morte per qualsiasi altra malattia del 35%. Dal momento che la maggior parte delle persone non mangiano abbastanza frutta e verdura, è importante prendere integratori ad alto dosaggio di questa vitamina.

Acido ascorbico in quali dosi?

Affinché si verifichi un effetto terapeutico, le dosi devono essere elevate. Infatti, ogni persona può avere bisogno di una dose diversa, a seconda di ciò che il loro corpo ha bisogno in un dato momento, ed è preferibile che ognuno scopra la propria, sperimentando con dosi diverse. La dose varia anche a seconda del tipo di malattia.

1000 mg di vitamina C ogni otto ore può aiutare a prevenire un raffreddore. Se ha già il raffreddore, la dose dovrebbe essere più alta e più frequente. Se la dose è alta e si verifica diarrea, si dovrebbe solo dimezzare la dose. La vitamina C aumenta i livelli di interferone e anticorpi, che aiutano a combattere i virus del raffreddore.

Al contrario, nei casi di epatite virale, le dosi dovrebbero essere molto più alte, tra 40.000 e 100.000 mg al giorno, per via endovena. Prendendo tra 3000 e 4000 mg al giorno può curare l’herpes, soprattutto se combinata con lo zinco.

Commenta con Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *