Misuratore di ossigeno nel sangue, prezzi

In questi tempi di pandemia in cui molte persone sono costrette a lavorare indossando la mascherina per ore, un misuratore di ossigeno nel sangue è di vitale importanza. Il Livello di ossigeno nel sangue è sempre stato un parametro importantissimo per la nostra salute. Lo è di più oggi dove abbiamo a che fare con un virus che potrebbe attaccare le vie aeree ed i polmoni. Vediamone alcuni dettagli.

Come funziona la saturazione dell’ossigeno

La saturazione dell’ossigeno è un test, noto anche come gasometria arteriosa, per misurare la quantità di ossigeno nel sangue. Durante la respirazione, i polmoni inalano l’ossigeno che poi passerà nel sangue. La misurazione di questi livelli di ossigeno può fornire dati sul corretto funzionamento dei polmoni. Ma come facciamo a sapere quali devono essere i livelli adeguati di ossigeno?

Quali sono i livelli corretti di ossigeno nel sangue?

Per garantire che le cellule del corpo ricevano la quantità di ossigeno necessaria, questo livello ematico deve essere compreso tra 95 e 100 SpO2. SpO2 è la percentuale di saturazione di ossigeno.

Pertanto, è considerato una percentuale bassa quando è inferiore al 90%. Al di sotto di questo valore si verifica l’ipossiemia, cioè un livello inferiore al normale nella quantità di ossigeno nel sangue.

L’ipossiemia può essere causata da respirazione superficiale, bassi livelli di ossigeno nell’aria inalata, malattia polmonare o apnea del sonno.

Questo può causare iperventilazione, che può portare a vertigini, problemi respiratori, debolezza, confusione o disturbi del sonno, tra gli altri. Da tutto ciò si desume l’importanza di avere a casa un misuratore di ossigeno nel sangue o saturimetro. Come effettuare la misurazione in modo corretto?

Misuratore di ossigeno nel sangue o saturimetro

Come già accennato prima, per misurare la saturazione dell’ossigeno nel sangue, è sufficiente avere un dispositivo noto come saturimetro. Misura la quantità di ossigeno nel sangue in base alla colorazione del sangue, poiché il sangue con più ossigeno è di un colore più chiaro.

Per usarlo, basta posizionarlo su un’area traslucida del corpo, come la punta delle dita. Il misuratore di ossigeno emetterà esplosioni di luce che misureranno la saturazione di ossigeno nel sangue. In questo modo avrete un resoconto dettagliato dei vostri valori di ossigeno nel sangue.

Quanto possono costare questi dispositivi?

I prezzi sono in rapido aumento. Si va da un minimo di 18-19€, ad massimi che oscillano sui 100 e passa euro. Non serve acquistare il più costoso, visto che  già quelli che costano dai 30 ai 50 euro hanno di solito le stesse funzioni dei modelli più costosi. Il nostro consiglio è di acquistare quelli che si mantengono nella media come prezzo. Parliamo di una media di 45-48€. Per facilitarvi la scelta, vi abbiamo preparato una pagina dove potrete vedere, confrontare e acquistare diversi misuratori di ossigeno nel sangue. Fateci sapere quale avete scelto.

Pagina comparativa dei misuratori di ossigeno nel sangue

 

Commenta con Facebook